Nutrizione, Uncategorized

La lista della spesa: i consigli della nutrizionista

Come scegliere cosa comprare al supermercato?

Potete leggere qui quali consigli sono utili per una spesa intelligente; vi ho parlato dell’importanza di non andare a caso per le corsie del supermercato, ma di stilare un elenco di ciò che vi serve, in modo da ridurre al minimo gli sprechi e le tentazioni. Nei prossimi articoli tratterò singolarmente ogni categoria di alimenti per aiutarvi ad avere una guida base. Quindi stay tuned!

Intanto per ora cerchiamo di capire cosa deve esserci nella lista della spesa.

  • carboidrati complessi per i primi piatti (pasta, riso, orzo, farro…): cercate di variare sempre, di scegliere prodotti integrali e naturalmente in chicco; non ripiegate sempre e solo su panini e in tal caso scegliete pane fresco a lievitazione naturale (meglio se di panificio di fiducia)
  • prodotti per la colazione: scegliete preferenzialmente fiocchi d’avena, fiocchi d’orzo, muesli con un’ottima etichetta o pane integrale/segale, riducendo al minimo biscotti, merendine e simili; optate per latte fresco e non a lunga conservazione, yogurt bianco e non alla frutta, yogurt greco a maggior contenuto proteico;
  • verdura e frutta sempre di stagione: non comprate prodotti che non sono di quel periodo- provengono da serre e sono maggiormente ricchi di pesticidi- e presto ne conosceremo la stagionalità; compratene una quantità limitata, in modo da averne sempre freschi e non far passare troppo tempo, evitando così la perdita di vitamine e minerali; cercate per quanto più potete di trovare produttori locali e prodotti a km0;
  • proteine nobili e fresche: uova ruspanti o biologiche, pesce azzurro pescato, pesce fresco di buona qualità o surgelato – evitate impanati o altre composizioni con additivi- carne bianca magra, legumi- sceglieteli surgelati, freschi o secchi- evitate quelli in scatola o in vetro- formaggi magri- attenzione alle etichette, spesso sono presenti panna, crema di latte, zucchero o altri additivi inutili;
  • grassi buoni provenienti da frutta secca e oleosa- evitate le forme tostate e salate-, cioccolato fondente 85%, avocado, cocco e olio extravergine d’oliva;
  • Cercate di non inserire nell’elenco succhi di frutta, bevande zuccherate, caramelle, biscotti farciti, merendine e dolci confezionati.
  • prodotti surgelati: spesso possono risultare utili, soprattutto per chi ha davvero pochissimo tempo; possono rientrare in una sana alimentazione verdure fresche surgelate, zuppe non precotte senza additivi e conservanti. Evitate tutti quelli già cotti, mix di primi piatti o secondi.
  • aromi e spezie: cercate di inserirli sempre nella vostra alimentazione (cannella, curcuma, erbe aromatiche, cacao amaro…)

Dott.ssa Arianna Izzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *