fertilità, Uncategorized

Fase follicolare e alimentazione

Eccoci qui con il primo degli articoli dedicati alle diverse fasi del ciclo mestruale e a come l’alimentazione e lo stile di vita debbano adattarsi, per seguire la nostra affascinante ciclicità.

Amare se stesse significa anche e soprattutto assecondare i propri bisogni e supportare il proprio corpo e la propria mente, in base agli ormoni e alle necessità fisiologiche del nostro essere donna. E’ giusto tener conto di come le nostre energie, i nostri fabbisogni e le nostre predisposizioni si modifichino in modo regolare e ben scandito ogni settimana di ogni mese.

Oggi parliamo della prima fase, ossia quella follicolare.

La fase follicolare inizia con il 1° giorno di ciclo e dura fino al 12-14° giorno, con l’avvento dell’ovulazione.

E’ dominata dall’azione dell’ormone FSH (follicular stimulating hormone) che viene rilasciato dall’ipofisi, in seguito ad azione dell’ipotalamo, e arriva a livello delle ovaie, spingendole a due azioni:
– maturazione dei follicoli, di cui solo uno arriverà ad ovulare
– aumento dei livelli degli estrogeni, per la crescita dell’endometrio, in caso di gravidanza.

Come ci sentiamo durante la fase follicolare?

Sono proprio gli estrogeni a determinare le belle sensazioni di questa fase: maggior energia, maggior focus mentale, maggior resilienza e problem solving. Siamo più propense ai nuovi inizi, ai cambiamenti e ai progetti stimolanti. Siamo più energiche a livello fisico (questa è la fase di picco da quel punto di vista) e più estroverse e ottimiste per quanto riguarda la sfera emotiva. Infatti è proprio nella fase follicolare che tante cose prendono il via. Siamo sulla giusta lunghezza d’onda e sfruttarla può dare benefici.

Cosa possiamo fare allora dal punto di vista alimentare?

-sostenere i nostri follicoli e la loro qualità
-aiutare il corpo a detossificarsi dagli estrogeni, importante soprattutto in quelle condizioni in cui eccedono (endometriosi e fibromi).
-aiutare il nostro intestino

Come fare tutto ciò? 

-si ad alimenti ricchi in vitC, A, B6, Zinco, Selenio, MUFA e fibre.
-si ad alimenti detossificanti e di supporto epatico
-si ad alimenti con prebiotici e/o probiotici


Quindi? 
-crucifere (broccoli, cavolfiori, cavoli ecc.), carote, zucchine
-frutta come avocado, uva, melograno, limone e lime, agrumi, ciliegie
-fiocchi d’avena e cereali integrali
-frutta secca (in particolar modo noci brasiliane), semi oleosi e legumi
-proteine leggere come uova, pollo e pesce pescato
-kefir, crauti, yogurt, aceto
-prediligere cotture leggere come vapore e veloce sautè in padella
-ridurre al minimo l’alcol
-prediligere attività sprint e stimolanti e di forte impatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *