La mia visita

Come si struttura la prima visita?

La visita che si svolge presso il mio studio consiste in un colloquio di circa un’ora-un’ora e mezza, durante la quale si effettuano:

  • anamnesi generale
  • visione di analisi del sangue recenti
  • storia dietetica e del peso corporeo
  • anamnesi fisiologica e patologica- domande generali riguardanti lo stato di salute del soggetto e circa la presenza di eventuali patologie, condizioni particolari o predisposizione genetica –
  • questionario sulle abitudini alimentari, le frequenze settimanali e le preferenze per ogni classe di alimento- per comprendere in modo più completo possibile il quadro alimentare  del soggetto-
  • visione del diario alimentare- compilato per 3-4 giorni antecedenti alla visita-
  • misure antropometriche- altezza, peso, circonferenze e IMC (indice di massa corporea)
  • misure impedenziometriche, tramite lo strumento BIA AKERN 101 New Edition– allo scopo di ottenere la valutazione della composizione corporea del soggetto in esame-

La stesura della dieta e la consegna avvengono in seguito, in circa 6-7 giorni successivi al primo colloquio, via mail o in formato cartaceo presso lo studio.


Come si strutturano i controlli?

I controlli hanno cadenza trisettimanale.

Consistono in :

  • un colloquio per risolvere eventuali dubbi e rispondere a domande generali del paziente, chiacchierare su eventuali ricette alternative e su come rendere il più possibile naturale la nuova alimentazione
  • misure antropometriche e impedenziometriche
  • eventuale cambio dieta o modifiche al piano seguito con pagamento aggiuntivo

Cosa portare alla prima visita?

  • recenti analisi del sangue di routine o di approfondimento, qualora il medico abbia riscontrato la presenza di condizioni patologiche specifiche.
  • diario alimentare compilato per 2-3 giorni infrasettimanali e 2 del weekend- invierò il file da compilare via mail e al termine della compilazione lo si potrà portare cartaceo in seduta di visita o inviare via mail la sera precedente.

 


Desidero aggiungere un appunto a tutto quello scritto fino ad ora.

Il mio modus operandi è basato sull’educazione alimentare, sul capire insieme quale sia la strada giusta per approcciare a nuove abitudini in cucina e come rendere il tutto naturale e spontaneo– tenendo conto delle esigenze lavorative, familiari e personali del paziente.

Chi decide di affidarsi a me deve sentirsi il più sereno possibile.

Non amo la rigidità nè la dieta vista come privazione.

Ciò che importa è comprendere a pieno quanto sia importante mangiare in modo più salutare, per rendersi davvero amici del proprio corpo e volersi bene. E da lì si partirà insieme per un percorso fatto di costanza, sincerità, fiducia e obiettivi via via sempre più importanti.

Dott.ssa Arianna Izzo